EPATOPATIA NON ALCOLICA E DANNO MACRO- E MICROVASCOLARE.

Data inizio
1 aprile 2018
Durata (mesi) 
24
Responsabili (o referenti locali)
Fava Cristiano
Parole chiave
epatopatia steatosica non alcolica, sindrome metabolica, rigiditá arteriosa

La popolazione dello studio sarà così costituita:
- pazienti affetti da sindrome metabolica senza NAFLD/NASH (gruppo A),
- pazienti affetti da sindrome metabolica con NAFLD/NASH (gruppo B),
- gruppo di controllo non affetto da sindrome metabolica da NASH/NAFLD (gruppo C) ma in cui potranno essere presenti pazienti portatori di uno o due fattori di rischio cardiovascolare.
L’obiettivo generale dello studio è di tipo fisiopatologico: intendiamo studiare in maniera estesa la presenza di danno micro- e macrovascolare nei pazienti affetti da sindrome metabolica con o senza NAFLD/NASH e nei pazienti con fattori di rischio cardiovascolare La nostra ipotesi è che i pazienti con NASH/NAFLD abbiano un potenziamento del rischio cardiovascolare (rilavabile attraverso un peggioramento del danno micro- e macrocircolatorio) anche dovuto a fattori nutrizionali, genetici e/o di disbiosi intestinale. Intendiamo inoltre studiare il potenziale ruolo della piastrina come mediatore di tale danno vascolare e del danno fibrotico epatico e di numerosi mediatori lipidici ad attività vasoattiva.

 

Partecipanti al progetto

Cristiano Fava
Professore associato

Attività

Strutture